invitati del matrimonio in chiesa
12 Maggio 2020

Wedding unplugged: sì ai ricordi, no al cellulare

Nuca di zio con macchina fotografica.
Questo è quello che un fotografo di matrimonio spesso vede attraverso il proprio mirino.
Cugina con cellulare spianato è un’altra alternativa piuttosto comune.

zie dello sposo invitate al matrimonio si scattano una fotografia con il cellulare all'ingresso della chiesa prima della celebrazione delle nozze

Oggi ogni invitato ad un matrimonio ha a disposizione uno o più (sigh) strumenti foto-video. Strumenti che sembrano legittimare tutti i presenti a scattare decine e decine di foto, tendenzialmente a casaccio, possibilmente impallando senza nessuna pietà il povero fotografo/operatore video.

Ora, non prendete queste parole nel modo sbagliato. Comprendo benissimo il desiderio di amici e parenti di avere un ricordo di una giornata così importante come quella delle nozze.

Un ricordo così importante da dover essere immortalato per poi essere conservato e condiviso. Comprendo così bene questo desiderio che ho deciso di farne il mio lavoro!

Un lavoro il mio solitamente pagato e scelto dagli sposi stessi, sposi che sono quasi sicuro preferiranno le immagini del fotografo che hanno cercato e prenotato con un anno di anticipo alle decine e decine di immagini sfocate dei telefonini dei loro invitati.

invitato al matrimonio di spalle scatta una foto di gruppo agli sposi e amici

Sono altrettanto sicuro che gli sposi saranno felici di vedere nelle foto del fotografo i visi dei loro invitati e non una schiera impenetrabili di cellulari alzati a coprire ogni traccia di umanità. Pensateci.

Non è antipatia quella del fotografo che chiede non vengano scattate foto in determinati momenti del matrimonio, è solo la voglia di realizzare al meglio il lavoro commissionato e rispettare le aspettative degli sposi. Per questo, quando parliamo con le nostre coppia chiediamo sempre di far presente agli invitati di limitare il più possibile l’uso di macchine fotografiche, cellulari, tablet (strasigh) durante la giornata del matrimonio, in particolare nei momenti della cerimonia. Sono piuttosto sicuro che le nostre immagini saranno migliori di quelle realizzate da un cellulare brandito da lontano, in precario equilibrio, ad una mano e fra le lacrime. Per la voglia irrefrenabile di immediata condivisione i vostri cellulari rischiano di rovinare il lavoro di un fotografo; un lavoro che per gli sposi è davvero importante.

La nostra fotografia è fatta di attimi irripetibili, momenti unici: trovarsi a dover schivare 4 o 5 telefonini, uno zio con la reflex ad ogni passo rende davvero proibitiva la nostra missione di fotoreporter. Ma la delusione più grande sarà quella degli sposi che vi hanno invitato al loro matrimonio per condividere con voi una delle emozioni più grandi della loro vita e non per riempire il loro album fotografico con le vostre foto.

Per quello ci siamo noi, voi divertitevi, abbracciatevi ed emozionatevi.

zie fotografano durante la cerimonia

benvenuti

Siamo Andrea e Sabrina, fotografi di matrimonio.

Crediamo nell’amore, sul lavoro e nella vita.
Nei nostri occhi c’è un matrimonio moderno fatto di momenti naturali e spontanei: un fotoreportage unico ed emozionante.

Questo è il nostro B-love, uno spazio dove raccontiamo il nostro punto di vista, raccogliamo idee e spunti per futuri sposi ma anche curiosi e appassionati di fotografia… è un posto dove ci raccontiamo.

Ti piace quello che vedi? Seguici anche sui nostri social.

IG
FB

RECENT POSTS